Come spiegato nella sezione corrispondente, in fase di progettazione le superfici opache vengono studiate e dimensionate in totale conformità alle normative conferendo all'edificio un notevole isolamento termico.

Nel periodo invernale questa caratteristica è fondamentale per evitare dispersioni di calore dall'interno all'esterno. 

Per l'estate il compito delle pareti dovrebbe essere il medesimo nel senso opposto cioè impedire che il calore esterno entri nell'edificio.

Per quanto riguarda le superfici trasparenti, queste offrono il beneficio dell'apporto gratuito solare d'inverno ma un ulteriore carico da abbattere d'estate. 

Tale fattore, abbinato ad un involucro opaco ben progettato, determina un comportamento dell'edificio fortemente sfavorevole alla climatizzazione estiva degli ambienti. 

 

 

 

 

Ciò che si sperimenta è l'ormai noto effetto serra

Più precisamente si verificano i seguenti effetti : l'energia solare entrante nei locali attraverso le superfici vetrate viene assorbita dagli oggetti e dalle pareti interne che, riscaldandosi, riemettono a loro volta un irraggiamento termico situato prevalentemente nell'infrarosso lontano. I vetri, anche se trasparenti, sono praticamente opachi rispetto ad una tale radiazione di lunghezza d'onda superiore a 5 μm.


L'energia solare entrata dal vetro si trova dunque intrappolata all'interno del locale, che tende a scaldarsi sempre più nel tempo, anche perché il calore così generato non ha possibilità di fuoriuscire all'esterno poiché l'involucro opaco è ben isolato.

Contatti

AzzeroEnergy
Italy

3665892166

In collaborazione con:  

© 2016 Tutti i diritti riservati.

Crea un sito gratisWebnode